Inizio amaro per l’Under 17. Sconfitta a Caltignaga

28 Settembre 2023

(s.a.) Come da diversi anni a questa parte, inizia in salita la nuova stagione della Pro, sconfitta per 4-2 domenica sul campo del Caltignaga.

Prima un breve excursus sulla rinnovata rosa di quest’anno: salutati e ringraziati Zani, Amodei, e, per motivi regolamentari, Zamboni e Berini, una campagna acquisti faraonica portata avanti dalla dirigenza e da mister Marta permette l’arrivo ai cancelli della Praudina di ben sette nuovi giocatori: Porzia, portiere, Altamura, difensore, Bona, Belardelli e Papa, centrocampisti, e Manciavillano e Bettineschi, attaccanti, oltre ai reintegrati Arrigoni e Fantini. Arrivederci poi al 2024 per Allesina, per questioni anagrafiche.

Dopo una lunga preparazione che ha compreso tre amichevoli (una vittoria e due sconfitte il bilancio), la Pro si ritrova dunque ad esordire in campionato in trasferta, contro la Sportiva Caltignaga. L’undici iniziale é piuttosto inedito, sia per la presenza di nuovi volti sia per l’utilizzo di posizioni inusuali per alcuni giocatori: tra tutti spiccano Minoggi e Gubetta, entrambi schierati nella linea offensiva. É costretto alla panchina iniziale Vizzino, bloccato da un mal di collo, mentre Porzia e Belardelli non figurano tra i convocati per via di impedimenti burocratici.

Il match parte malissimo: al 4′, in seguito ad una respinta in uscita di Rota, il Caltignaga si porta in vantaggio con un pallonetto da fuori, per poi sfiorare il raddoppio una decina di minuti più tardi con analoga azione. In seguito allo spavento la Pro inizia a macinare gioco, ed al 18′ i nostri sono pericolosi da corner con un tocco sottoporta di Arrigoni, parato. Al 28′ è nuovamente il portiere di casa a mettersi in mostra con un intervento su Minoggi, che però dovrà aspettare solo una manciata di minuti per la rivincita: alla mezz’ora, il nostro 9 é cinghiato in area e, presentatosi lui stesso sul dischetto, porta il risultato sull’1-1. A recupero inoltrato, uno dei breaking point della partita: Minoggi ed il centrale avversario sono mandati prematuramente sotto la doccia dall’arbitro per una lite troppo accesa, sintomo di una partita nervosa in campo e fuori, che porterà ad un’altra espulsione ed a diverse ammonizioni, in campo e tra i membri delle rispettive panchine. Il secondo tempo si apre con l’ingresso in campo di Vizzino al posto di Bona: il goleador della scorsa stagione stringe i denti e prova a dare una scossa alla partita, risultando subito pericoloso: al 2′ é infatti murato dopo una bella azione corale. Cinque minuti più tardi i rossoblù si trovano però nuovamente a rincorrere: il Caltignaga sfrutta una disattenzione difensiva e, dopo una progressione dell’esterno sulla fascia, Rota è trafitto in diagonale. Meno di un minuto dopo, la squadra di casa fallisce un tu per tu con il portiere che avrebbe ammazzato la partita. Al 13′, Vizzino anticipa di testa il marcatore e tocca in diagonale: il pallone rotola lentamente fuori. Tra il 21′ ed il 26′ accade il finimondo: 3-1 con un tiro da fuori, espulsione di un giocatore del Caltignaga per proteste ed il 3-2 firmato Vizzino. É lo stesso Vizzino l’artefice delle due più grandi occasioni di un finale di partita segnato dal grande nervosismo: due funambolici slalom lo portano due volte davanti al portiere, che per due volte blocca la conclusione. Al 45+4′, con una Pro ormai completamente sbilanciata in avanti, arriva il 4-2 della Sportiva con un contropiede. Esito sicuramente sfortunato per i nostri, che proveranno a rifarsi già domenica, in casa, contro l’Union Novara

Caltignaga-Pro Vigezzo 4-2
Formazione: Rota, Materni (39′ st Bettineschi), Fantini, Gorenca, Margaroli (15′ st Altamura), Bona (1’st Vizzino), Papa, Arrigoni, Manciavillano, Minoggi, Gubetta (32′ Bernardi)
Reti: Minoggi 32′ pt, Vizzino 26′ st

Fotogallery

170721-16 D05_5296 D6A_0048 DSC_6503
U.S.D. Pro Vigezzo - tutti i diritti riservati