Domenica da dimenticare anche per gli under 14

02/10/2018

San Francesco 9 – Pro Vigezzo 6

(C.G) Quello che si legge sopra non è il tie break di una set a tennis ma il risultato finale della prima, pazza, uscita stagionale degli Under 14 della Pro Vigezzo.

Un inspiegabile blackout generale nei primi 15 minuti ha consentito ai padroni di casa di scavare un solco profondo al quale non c’è stato poi modo di porre rimedio; eppure, a fine gara, ripensando ai gravi errori individuali commessi, alle occasioni create e non concretizzate – tra le quali un rigore sbagliato – rimane la convinzione che almeno il pari si sarebbe potuto raggiungere perché l’avversario non ha fatto altro che approfittare dei regali della Locatelli’s band.

L’errore principale è da attribuire al mister, il quale non si è ricordato di spiegare ai propri ragazzi che non ci si trovava più a raccogliere funghi  nella Valle dei Bagni oppure, visto l’inizio della stagione autunnale, a raccogliere castagne: per quello si poteva tranquillamente rimanere in Vigezzo che è molto più generosa del lago nel proporre tali prodotti.

A salvare parzialmente la faccia ci hanno pensato Patritti, autore di una tripletta, Bertolini, Arrigoni M. e Berini con una rete a testa, per il resto della truppa buio pesto.

I prossimi due ostacoli casalinghi, Ramatese e Juventus Domo, potranno già dare spunti di riflessione maggiori circa le aspettative di una stagione che si preannuncia comunque difficile ed impegnativa: è indispensabile cambiare l’atteggiamento ed il modo di stare in campo perché non è più tempo di voli pindarici, bisogna tenere i piedi ben piantati a terra e saper soffrire un po’ di più di quello che si è visto ieri a Verbania.

Pro Vigezzo: Lama (Arrigoni Simone), Bertolini, Prelli (Senestraro), Locatelli, Alcantara (Palfini), Tadina, Giorgis, Zamboni, Berini, Besana (Arrigoni Marco), Patritti

Fotogallery

160918-24
U.S.D. Pro Vigezzo - tutti i diritti riservati